Category Archives: recensiti da noi

Writing for Freedom. Body, Identity and Power in Goliarda Sapienza’s Narrative di Alberica Bazzoni, Peter Lang, 2018

A chiunque sia capitato di leggere un libro di Goliarda Sapienza è capitato a primo impatto di cogliere la parola che si fa corpo, gli umori dell’identità, l’urgenza di libertà. Su questa intuizione Alberica Bazzoni elabora un’analisi critica di gran parte del complesso narrativo di Goliarda Sapienza, passando attraverso i

Donne e potere. Per troppo tempo le donne sono state messe a tacere di Mary Beard, Mondadori,  Milano, 2018

In Donne e potere, Mary Beard – classicista di fama internazionale, professore al Newnham College di Cambridge, editor del Times Literary Supplement,  blogger di successo (“A Don’s Life”) e nota documentarista per la BBC – raccoglie due conferenze, dal titolo La voce pubblica delle donne e Donne al potere, tenute rispettivamente

Figlie del padre. Passione e autorità nella letteratura occidentale di Maria Serena Sapegno, Feltrinelli, Milano, 2018

La critica letteraria femminista si interroga su come raccontare la letteratura del passato evitando la gabbia della prospettiva storica, croce e delizia del metodo di studio italiano. Infatti, da una parte l’ipotesi di svincolarsi da un’analisi diacronica permetterebbe di sgombrare finalmente lo spazio ad accostamenti e divari impossibili quando la

Il Movimento liberazione della donna nel femminismo italiano – la politica, i vissuti le esperienze (1970-1983) di Beatrice Pisa, Aracne, 2017,

Il libro di Beatrice Pisa è la narrazione, biografica e autobiografica, di una delle protagoniste del Movimento di Liberazione della Donna (Mld),  quel soggetto laico e libertario, d’afflato nazionale e sovranazionale, nato come movimento autonomo nel Partito Radicale (Pr). Non la sezione femminile di un partito e neppure una dipendenza.

Le cospiratrici. Rivoluzionarie russe di fine Ottocento e memorie di Olimpia Kutuzova Cafiero, Martina Guerrini, BFS Edizioni, 2016

La storiografia dei movimenti sociali ha spesso eluso la questione di genere o l’ha relegata alla marginalità di ambiti specifici, appendice della storia ufficiale, maschia per definizione, nella quale sciogliere fino alla sua scomparsa il protagonismo femminile. Il libro di Martina Guerrini rovescia metodologicamente questa prospettiva, immergendosi in quel largo,

« Older Entries