• DWF (105-106) A tratti femminista. Il (di)segno delle donne

    Ho sempre voluto disegnare, disegnavo tutto; non sono mai stata capace eppure divoravo tutti i fumetti che mi passavano sotto gli occhi. Guardavo, guardavo, sognavo, disegnavo.Poi sono diventata fumettista. Questo numero di DWF vuole liberare tutte quelle mani che non hanno mai osato disegnare perché si diceva loro che non erano capaci. In Materia troverete una selezione di vignette e storie disegnate, in Poliedra degli approfondimenti sotto forma di interviste o saggi, e in Selecta delle proposte di lettura di graphic novels. È la prima volta che la redazione di DWF decide di pubblicare brevi storie a fumetti e vignette. Ci siamo rese conto come quest’arte, con la sua attenzione alle biografie, sia molto vicina ai propositi del femminismo, anche quando non si definisce tale. Per questo A tratti femminista.
  • Ciliegie 2015. Hélène Cixous

    SUPPLEMENTO A DWF 2015 n. 105-106 Dopo Adrienne Rich, Ciliegie ritorna con Hélène Cixous. La lingua di Hélène Cixous ha un sapore singolare, vitale. A volte "allappa". Scuote perchè non è abituale. Colpisce l'urgenza dei neologismi, per supplire alla confusione delle genealogie. Come se le parole a disposizione non bastassero mai, o come se la scrittura rifiutasse la cornice costringente di una lingua limitata e limitante. In qualche modo assomiglia un pò a questi confini sofferti e imposti, mai riconosciuti

sostieni DWF con una donazione

siamo anche in libreria

Scopri le LIBRERIE che distribuiscono la rivista!

siamo in rete con

DWF donnawomanfemme è la rivista femminista che dal 1975 vi fa sentire differenti l'una dall'altra senza appiattirvi nell'identità di genere. Questo sito contiene l'archivio dei fascicoli pubblicati a partire dal 2009. Per l'archivio storico clicca qui .